domenica 21 maggio 2017

Verdure crescono

Il carciofo è pronto da essere raccolto, Piantati la primavera scorsa sono sopravvissute due piante su tre, Il carciovo principale l'abbiamo già gustato la settimana scorsa, ora ci sono i laterali, un po' più piccolini.


Il prezzemolo ha iniziato a crescere bene, finalmente.  lo utilizzo abbastanza in cucina e l'anno scorso non aveva fatto un granchè, quest'anno l'ho messi su due file, facile da sarchiare e facile da bagnare e i risultati si vedono.


Finalmente anche i pomodori col caldo han preso il via ora occorrerà pulirli e legarli settimanalmente se voglio che producano bene,

sabato 20 maggio 2017

Anche l'ultima iris è fiorita.

Si chiama Cascadian Rythm ed è una bella iris alta credo perfetta per grandi gruppi.

Iris Cascadian Rythm

giovedì 18 maggio 2017

Ancora iris.

Ancora qualche iris nuova. Piante e fiori piccini in quanto piantate in vaso a settembre fuori tempo massimo per un buon sviluppo.
Sono regali preziosi del mio amico Daniele.

Living Large?


Disco Eclipse


Manca ancora all'appello Royal order, ma non manca molto.

Finita la fioritura devo trovare un posto assolato dove sistemare tutte le ultime meraviglie!

mercoledì 17 maggio 2017

Nell'orto.

Dopo le piogge dei giorni scorsi il terreno si è compattato creando un crostone duro sul quale son nate tutte le infestanti di questo mondo quindi la prima operazione da fare era prendere in mano il raschietto ed eliminarla prima che diventi troppo difficile.

Ne ho approfittato per riempire i solchi dei pomodori di stallatico pellettato e fare un primo rincalso.
Questi sono i "Costoluto di Cambiano", antica varietà della zona che qualche agricoltore illuminato ha ripreso a coltivare; l'anno scorso ho acquistato i più belli presentati e ho raccolto il seme e quest'anno eccoli qui!

Sapete vero come si raccoglie il seme dei pomodori? Prima di tutto propagare con i semi è una cosa fattibile solo per le antiche varietà perchè gli ibridi moderni non riescono a mantenere le caratteristiche del frutto raccolto.
Si scieglie il frutto migliore, si spremono i semi in un bicchiere e si lasciano macerare un paio di giorni fino a quando la mucillagine di separa dai semi, quindi si lavano bene e si mettono ad asciugare per qualche giorno ed ecco i semi pronti.


Le zucchine che ho piantato due mesi fa sono come cristallizzate in attesa del caldo, producono qualche frutto minuscolo, menomale che con due giorni di caldo stanno nascendo alla grande i semi delle nuove piante seminati la settimana scorsa; tempo 20 giorni e avranno superato in vigoria queste della foto!

Ogni orto che si rispetti non può essere senza qualche Lilium Candidum;  finalmente quest'anno son riuscito ad avere qualche pianta sana grazie anche a diverse disinfestazioni primaverili del Lilioceris lilii he ha tentato di divorarli appena germogliati.
Dopo la fioritura, non appena seccheranno le piante dovrò espiantarli e ripiantarli in terreno più fertile perchè son piuttosto esili...


E queste son le otto piante di pomodori ibridi dei quali ho acquistato un paio di mesi fa le piante in vivaio. Quattro ciliegini e quattro da insalata. Queste piante sono già alla seconda concimazione e alla seconda rincalzatura. Li lo già spollonati e legati una volta.
Uno dei lavori più noiosi per i pomodori è la spollonatura. Occorre lasciare al massimo un paio di rami se si vuole una produzione di qualità, mentre ad ogni foglia parte un nuovo rametto, quindi ogni 10/15 giorni occorre dedicare loro un po' di tempo per eliminare tutti i rametti laterali e legare il resto ai tutori.
Queste piante hanno già qualche fiore, ma fino a che no è arrivato il caldo non sono cresciuti, seriamo nei prossimi giorni.


Dietro ai pomodori si intravedono una fila di melanzane e una di peperoni che però non riescono mai a darmi produzioni eccezionali; quest'anno ho provato a concimare anche loro ad ogni rincalzo, vedremo se è una tecnica vincente.

Ultime iris barbate o quasi

Come un fuoco d'artificio stanno esplodendo le ultime fioriture iris

Qui Giardino Rea con sfondo di Scilla Peruviana


Le iris di Augusto Bianco che vi ho già pubblicato nei giorni scorsi


Kalico Kid dalle screziature che variano di fiore in fiore.


Coffee Wispers, splendida iris color cappuccino e panna


Senza nome


Ancora Kalico Kid


Vecchia iris di quand'ero ragazzo, credo arrivi da Degl'Innocenti all'inizio degli anni '80


Splendida iris poco appariscente in aiuola ma fantastica in foto.


E un'accoppiata di azzurro e rosa.


lunedì 15 maggio 2017

Qualche peonia

Il tempo è terribile, piove due volte al giorno poi, quando esce il sole l'acqua evapora e c'è un'umidità pazzesca che toglie il fiato.
Le piante non sono più abituate alsole e i suoi raggi le fanno svenire.

L'anno scorso ho ideato una nuova aiuola di peonie che quest'anno ho integrato con lupini e aquilegie in memoria di un bordo misto che avevo fatto 30 anni fa.

Per i lupini son partito dalle radici perchè dai semi è lungo e faticoso soprattutto per le lumache che si mangiano tutto.
Devo continuare a mettere lumachina altrimenti si mangiano pure le piante adulte! (da notare la pallina azzurra sulla foglia del lupino)


La Coral Charm col procedere dei giorni diventa sempre più chiara.


Le Itoh hanno una fioritura molto più prolungata e scalare come questa gialla.


Questa è una delle peonie vecchissime di mio nonno. Avrà un centinaio d'anni il ceppo originario; questa è piantata li dagli anni 80.



Una delle nuove senza nome prese a Masino qualche anno fa.


L'altra Itoh, stavolta in rosa.


Purtroppo le erbacee sono troppo pesanti per il peso dei fiori, per il prossimo anno devo organizzarmi con dei cestelli di supporto da piantare prima che germoglino in primavera.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Potrebbe interessarti: