martedì 3 marzo 2015

L'orto dei colori si risveglia.

Ed eccomi qui a ricominciare a prendermi cura dell'orto dei colori, nuova energia e tante cose da fare...

Per intanto ho ritrovato nell'armadio delle sementi una miriade di bulbi e semi che son rimasti lì abbandonati da ottobre che li acquistai. Per i tulipani credo ci sia nulla da fare anche se li ho comunque piantati in una vasca, mentre iris bulbose, tigridie, sparaxis, e bulbi vari da discount sembravano ancora vitali, altre cosine irrimediabilmente mummificate son finite nella spazzatura.

In giardino c'è la fioritura delle iris unguicularis





e dei bucaneve nelle zone d'ombra, la fioritura di quelli al sole me la sono completamente persa, purtroppo.




E anche i Crocus botanici illuminano qui e là le aiuole ancor piene di foglie secche dell'inverno.



Ora dovrò oliare le forbici da potare e cominciare la potatura delle rose, che come diceva il bianconiglio "E' tardi, è tardi, è tardi......"

domenica 1 marzo 2015

Ricominciamo?

Ciao a tutti, provo a ricominciare col blog dopo mesi di assenza. 

Ieri a 85 anni è mancata la mia mamma, è mancata nel suo letto dopo una settimana di decadimento fisico molto veloce, da molto tempo le mie ore libere erano dedicate alla sua cura e la stanchezza mi ha fatto abbandonare l'orto dei colori, praticamente dall'estate scorsa. Ora pian piano cercherò di riprendere in mano le mie energie e far si che dall'alto sia orgogliosa della mia opera.

In questa foto di più di 50 anni fa siamo io e mia mamma con sfondo di Phlox, credo che quando la raggiungerò nell'aldilà, sarà questa la mamma che troverò, come lei che nell'ultima sua notte su questa terra ha visto la sua mamma e il suo papà che erano venuti a prenderla, parlava con loro e li abbracciava con le braccia alzate nel buio della notte, mentre io l'accarezzavo.
Un momento struggente che rimarrà nel mio cuore.



L'orto dei colori pian piano si sta risvegliando anche se è nel più completo abbandono, nei prossimi giorni vi aggiornerò sul suo stato, per intanto un piccolissimo anticipo con la fioritura dell'Hamamelis



mercoledì 24 dicembre 2014

#natalealverde 3 - L'Hyppeastrum natalizio

A tutti i miei affezionati lettori auguro di cuore un Buon Natale e un sereno 2015!


PS se vi spostate sulle annotazioni del video c'è un messaggio per tutti voi!

Questo post partecipa all'iniziativa promossa da AboutgardenL'ortodimichelle e GiatoSalò
Natale al  VERDE!

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
partecipano con me:

martedì 16 dicembre 2014

#natalealverde - 2 - Il Pomander

In occasione del “Natale al verde” ho pensato di ripescare nella memoria di quand’ero ragazzo e una volta rimasi affascinato nel vedere un arancio trafitto da chiodi di garofano sia per l’aspetto molto particolare sia per il profumo che emanava con i chiodi di garofano che veicolavano l’aroma dell’arancio.




All’epoca era complicato risalire all’origine delle cose con gli scarsi mezzi divulgativi a mia disposizione e questo particolare oggetto non era degno di comparire nelle enciclopedie che circolavano per casa mia.



Per fortuna ora no è più così e ho scoperto che quest’oggetto nella sua origine era stato concepito attorno al 1200 con materiali più nobili per “proteggere” dalle malattie e come deodorante in contrasto alla scarsa pulizia dell’epoca.



Col passare del tempo con l’utilizzo degli agrumi è diventato un profumatore d’ambiente, per piccoli spazi, piuttosto economico e alla portata anche delle classi meno agiate.



Bello da vedere e col discreto profumo che emana è ottimo anche ai giorni nostri, inoltre con i chiodi di garofano l’agrume non marcisce ma si essicca piano piano mantenendo per lungo periodo la sua bellezza e funzione.



Io ne ho fatto versioni diverse con vari agrumi: lime, mandarino, pompelmo, arancio e ognuno ha un profumo diversissimo!!!
Peccato che internet non diffonda ancora i profumi


Dei Pomander Wikipedia ne parla così:
Pomo d'ambra (Pomander in inglese; Pomme d'ambre in francese) era una sfera di ambra grigia, spesso impreziosita da altre essenze (muschio, zibetto, ecc.) portata dalle classi agiate europee dal XIII al XVII secolo a scopo aromaterapeutico. Fungeva sia da dissuasore cosmetico al contagio della peste che da deodorante vero e proprio. Il termine, per metonimia, finì con l'indicare non solo il materiale cosmetico di per sé stesso ma anche il contenitore atto a trasportarlo. Quest'ultimo era sempre portato al collo e poteva grandemente variare nella forma e nei materiali a secondo del ceto sociale del possessore: si passava da un semplice sacchetto contenente erbe aromatiche appeso ad un filo a squisiti ciondoli sferici in valve traforate d'oro e d'argento, incernierate ed impreziosite da gemme, iscrizioni votive e quant'altro. Questi ultimi prodotti, commissionati ad orafi specializzati, potevano anche contenere diversi scomparti deputati a specifiche essenze. Più rari ma comunque diffusi erano i pomi d'ambra da portare agganciati alla cintura.
L'apparire dei pomi d'ambra nell'Europa continentale (le prime attestazioni, ad oggi, parlando di un'originale diffusione in ambito francese alla metà del Duecento) fu una delle tante manifestazioni della crescente attenzione che il mondo culturale gotico andava rivolgendo alle raffinatezze ed al lusso che i crescenti contatti con il Medioriente e l'Estremo Oriente importavano in Occidente.

Questo post partecipa all'iniziativa promossa da AboutgardenL'ortodimichelle e GiatoSalò
Natale al  VERDE!

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
partecipano con me:

martedì 2 dicembre 2014

#natalealverde - 1

Su invito di Simonetta Chiarugi di Aboutgarden ho deciso di partecipare all'evento Natale al verde.

Cos'è Natale al verde? Come dice Simonetta #natalealverde è "In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!"

La mia immagine di questo martedì è questa:




Questo post partecipa all'iniziativa promossa da AboutgardenL'ortodimichelle e GiatoSalò
Natale al  VERDE!

In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
partecipano con me:



come lo scorso anno saremo presenti sulla pagina web della rivista di giardinaggio con un nostro banner promozionale.

sabato 25 ottobre 2014

Jatropha podagrica

Conoscete la Jatropha podagrica?

E' una pianta delle Americhe tropicali, fa un fusto ongrossato e un bel ciuffo di fiori arancio/rosso.

E' arrivato il momento di portare in casa le piante delicate e di chiudere con l'orto.E magari anche con l'orto dei colori.

Mi serve un periodo di riflessione, un momento di ricarica fisica e spirituale.  Buon autunno.

Jatropha podagrica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Potrebbe interessarti: